Con Expedia Action per organizzare un viaggio basta la voce

E l’intelligenza artificiale sgomita sempre più per far parte della nostra vita, anche nella scelta di un viaggio! Basterà letteralmente fare due chiacchiere con Expedia Action tramite il cellulare per cercare e prenotare hotel, accedere agli itinerari di viaggio e ricevere suggerimenti per preparare i bagagli. Il tutto grazie all’assistente vocale di Google. E più ci parli, più ti conosce e più ti propone soluzioni su misura per te. Detto questo, ci si può davvero fidare? Vi abbandonereste totalmente fra le braccia del vostro smartphone?

expedia organizzare viaggio voce

Per prenotare il viaggio dei sogni basta la voce. Al resto ci pensa l’intelligenza artificiale
Fonte: Il Sole 24 ore

«Ok Google, parla con Expedia. Prenota un hotel a Dubai. Cosa devo mettere in valigia?». Immaginatevi nel vostro salotto, intenti a scegliere la struttura ideale per le vostre prossime vacanze. E di avere in mano il vostro smartphone: grazie a Google Assistant e a un diffusore audio intelligente basterà pronunciare poche parole nel microfono per avere tutte le risposte che servono e procedere con la prenotazione della struttura. È quanto promette Expedia Action, l’ultima novità della popolare piattaforma di viaggi, che affida per l’appunto all’assistente vocale di Google la possibilità di gestire il booking, le cancellazioni e pure i premi fedeltà. La soluzione in questione, annunciata nelle scorse settimane (per ora è disponibile solo per i clienti statunitensi e in inglese), arriva a distanza di due anni da quella, del tutto simile nelle funzionalità e nelle finalità, che ha visto la stessa Expedia adottare Alexa (con il servizio Skill), il maggiordomo virtuale di Amazon, in combinazione con gli smart speaker della famiglia Echo.

“La voce è il nostro futuro”, ebbe a dire lo scorso giugno l’allora Chief technology officer della compagnia, Tony Donohoe, e il concetto si riflette nelle estese possibilità offerte ai consumatori tramite Action: oltre alla ricerca di hotel, infatti, semplicemente con la propria voce si potrà accedere agli itinerari di viaggio in modo del tutto personalizzato e ricevere utili suggerimenti per preparare i bagagli in funzione di specifici parametri. Si può parlare di soluzione perfetta per non commettere “errori” nel prenotare la vostra vacanza da sogno? Probabilmente no, e sono i diretti interessati ad ammetterlo. Che però aggiungono un particolare che spiega molto della logica di applicazione dell’intelligenza artificiale al mondo del travel: più il sistema apprende informazioni sull’utente, più affinerà la selezione dei pacchetti disponibili in risposta alle sue specifiche esigenze; più l’utente sarà disposto a condividere i propri dati (abitudini, gusti, preferenze e altro ancora), più gli algoritmi potranno elaborare una quantità infinita di combinazioni per arrivare a una o due proposte su misura.

expedia organizzare viaggio voce

E la privacy? Rimane ovviamente un problema aperto, come sempre quando si tratta di rendere disponibili in formato digitale i propri dati. Ma il successo degli assistenti virtuali a supporto dei servizi di prenotazione dipenderà probabilmente molto dalla qualità dell’esperienza d’uso, e dal livello di affidabilità, che sapranno garantire al grande pubblico. Ecco qualche esempio di piattaforma AI destinata al booking.

La piattaforma che impara dalle nostre abitudini.
Hangar 51 è un acceleratore di startup fondata da International Airlines Group (il gruppo cui fanno capo British Airways, Iberia, Vueling e Aer Lingus) lanciato giusto due anni fa a Londra. Fra le nuove imprese tech ospitate nei suoi spazi c’è anche la francese Destygo, che ha sviluppato una piattaforma di intelligenza artificiale che aggiunge alla chatbot con cui interagire per avere informazioni riguardanti numero del Gate o cambiamenti del proprio volo anche un sistema di prenotazione istantanea (anche di auto a noleggio e alberghi) partendo da semplicissime domande. Come funziona la tecnologia? Propone offerte sulla base dei voli effettuati in precedenza dall’utente e dalle sue abitudini di viaggio, crea itinerari sulla base della posizione tenendo in considerazione traffico e mezzi pubblici e gestisce anche il check-in virtuale, oltre a suggerire ristoranti o negozi per trascorrere il tempo in aeroporto.

Il volo si prenota grazie al chatbot.
Klm ha iniziato a supportare Google Assistant e i dispositivi della società californiana (come lo speaker Mini) a partire da agosto, limitando per il momento il suo utilizzo all’inglese e all’olandese. In attesa dell’ampliamento del servizio, con la prevista disponibilità dei comandi vocali in altre lingue, la compagnia continuerà ad affinare nel contempo il proprio di assistente virtuale, denominato BB, Blue Bot, già da tempo disponibile tramite Messenger e pensato per aiutare i clienti a trovare i voli più adatti alle proprie esigenze, inviando al passeggero il link al sito dove perfezionare la prenotazione. Come tutti i sistemi basati sull’intelligenza artificiale, anche BB è stato concepito per “auto-perfezionarsi”: più lo si utilizza, più diventa intelligente e fornisce proposte su misura.

L’assistente che capisce i nostri desideri.
Un assistente personale, naturalmente virtuale, che ci guida nell’organizzazione e nella prenotazione del viaggio con l’ausilio del nostro smartphone: anche eDreams Odigeo (il gruppo che include anche Opodo, Go Voyages, Travellink e il motore di ricerca Liligo) è decisamente impegnata nello studio e nella sperimentazione delle tecnologie che caratterizzeranno il modo di viaggiare dei prossimi anni, sempre più personalizzato in base alle esigenze di ogni singolo cliente. La soluzione, sviluppata nei laboratori di Barcellona di eDreams e per il momento lontana dall’essere rilasciata pubblicamente, è compatibile con Siri di Apple e con Google Assistant e processa le richieste dei voli per la destinazione desiderata suggerendo per esempio i giorni più convenienti per prenotare, eventuali promozioni e la comparazione delle tariffe relative a più mete. Una volta trovato il pacchetto giusto, basterà dare l’ok all’assistente e questi effettuerà la prenotazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...