Diari dalla Transilvania: il (finto) castello di Dracula & C

Siete pronte per fare un tour dei castelli, compreso quello del Conte Dracula, ma che con il famoso vampiro ha ben poco a che fare? Cittadelle medievali, torri gotiche e atmosfera transilvana… si parte!

Dove eravamo rimaste? Alla bellissima Brasov, una città che appena sono arrivata mi ha rapito il cuore! Ma oltre a essere una meta imperdibile, ha anche il pregio di trovarsi a un passo da alcuni dei castelli più belli della Transilvania. A mio avviso sono un tassello fondamentale per conoscere questa regione, che nei secoli ha dovuto difendersi dalle invasioni turche e non solo, in uno stato di perenne tensione. Senza contare l’atmosfera d’altri tempi: chiudiamo per un attimo gli occhi, e proviamo a immaginare come si viveva fra queste antiche mura, circondate da boschi infiniti, regno di lupi e orsi.
Ho così deciso di partecipare a un tour organizzato dal mio ostello che in una giornata mi ha portato in ben tre castelli. Si viaggia in una macchina, quindi niente gruppi di decine di persone ma si è al massimo in quattro.
Ma bando alle ciance, iniziamo il tour! (ecco la mappa)

castello di dracula
Il castello di Peles

Il driver ha ritirato me e tre ragazze di altri due ostelli. Il tour è stato confermato la mattina stessa perché si sono aggiunte tutte all’ultimo momento, quindi non disperate se la sera prima vi dicono “Niente tour!”. Alla guida c’era Dodo, un ragazzone che aveva passato gli ultimi 6 anni a fare il soldato tra Iraq e Afghanistan. La prima tappa è stato il castello di RASNOV, il meno visitato di tutti. Parliamo di una cittadella sulla cima della collina (anche qui come a Brasov non manca la scritta hollywoodiana), costruita a più riprese fra il 1300 e il 1600 dai sassoni. Ormai ne restano solo le rovine. Perse infatti il suo ruolo urbano e militare dal 1700 circa, quando gli abitanti la abbandonarono e si trasferirono a Brasov. Ora in realtà è tutta un negozio di souvenir, ma è comunque bello trovarsi fra le sue torri e le antiche mura per un tuffo nel medioevo, e godere della vista sulle montagne e la vallata.
– Ingresso 12 lei, 18 km da Brasov (per salire alla cittadella c’è un piccolo bus che costa 5 lei andata e ritorno, volendo però si può salire anche a piedi)

castello dracula
La cittadella del castello di Rasnov

La seconda tappa è stato il castello gotico di BRAN, noto come il castello di Dracula perché pare (ma non è detto) che Vlad l’Impalatore che ha ispirato il famoso vampiro abbia dormito lì qualche notte. Onestamente, se volete andare solo per Dracula è una sòla perché praticamente non c’è nessun riferimento storico accertato. Ma se vi interessa vedere un bel castello, la visita ci sta tutta! Terminato verso la fine 1400 per difendere il confine orientale dalle invasioni ottomane, nonostante il cupo mito turistico che lo avvolge, questo castello è tetro solo visto da fuori. Abbarbicato sulla cima di un’altura con alle spalle i Monti Bucegi e i boschi, all’interno è molto luminoso e arredato con cura: nel 1920 fu donato dai cittadini di Brasov alla regina Maria di Romania, che con il sangue e i denti aguzzi aveva ben poco a che fare. Divenne così la residenza reale estiva fino alla caduta della monarchia. Preparatevi alla ressa dato che è una delle mete turistiche più gettonate del Paese.
– Ingresso 35 lei, 30 km da Brasov

castello di dracula
Il castello di Bran

Ultima tappa del mio tour è stato il castello di PELES, che ti catapulta direttamente in una fiaba… tedesca! L’architettura infatti richiama la Germania, ma del resto la Transilvania è un mix di cultura sassone, ungherese e rumena. Circondato da un bel parco, questo castello fu la residenza estiva della famiglia reale. Si trova a Sinaia, una cittadina meta di escursionisti in estate e di sciatori in inverno (merita una visita se avete tempo, io non ne ho avuto purtroppo). A fianco c’è anche Palazzo Pelisor, fatto costruire per re Ferdinando. Il castello si trova sulla strada che porta verso Bucarest: il giorno del tour era domenica e abbiamo incontrato tutte le macchine che rientravano nella capitale, ci abbiamo messo ben due ore! Siamo così arrivati alle 16 quando stava chiudendo, e mannaggia la miseria non ho potuto visitarlo. Per fortuna però il parco era aperto, altrimenti avrei ammazzato il driver: il suo compito era solo quello di portarci in giro, non era una guida e non sapeva nulla degli orari di visita (quindi in caso, informatevi prima del tour). Ad ogni modo, gli interni del castello so che sono bellissimi e ci sono persino visite guidate. Inoltre, si tengono mostre temporanee.
– Ingresso 50 lei, 45 km da Brasov

castello di dracula
Il castello di Peles

 

CONSIGLI DI VIAGGIO

Come arrivare
Gli aeroporti più vicini sono quelli di Bucarest e Sibiu. Ci si può muovere via treno, pullman o BlaBlaCar (gli orari sono consultabili dal sito dei pullman).

Tour
Il costo è di 90 lei, poco più di 20 euro, che includono le spese di trasporto e del driver, mentre i biglietti di ingresso alle strutture non sono compresi. Se si è meno di 4 si sale a 100 lei.
Mi sono informata presso l’ufficio turistico di Brasov (sulla rotonda di Strada Prundului) e mi hanno detto che ci sono diverse agenzie che organizzano tour simili allo stesso prezzo se non maggiore, per cui mi sono affidata al mio ostello.
Se invece preferite muovervi in autonomia, con la macchina non ci sono problemi (auguri per il parcheggio però), ma se vi affidate a treni e bus ci vorranno due giorni e ovviamente molti sbattimenti in più.

 

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. pikaciccio ha detto:

    interessante itinerario ci piace Grazie

    Liked by 1 persona

    1. Ma prego 🙂 Tutta la zona è molto bella, sarebbe stato fantastico affittare una macchina ma era fuori budget!

      Liked by 1 persona

  2. Rivogliolabarbie ha detto:

    Post interessante, sono sempre stata affascinata da quelle zone ma non mi è mai capitato di organizzarci nulla. Dovrò senz’altro rimediare!
    Erica

    Mi piace

    1. Rimedia rimedia perché ne vale davvero la pena 😊

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...