Primo viaggio da sola? Quella felicità che terrorizza

“Vado o non vado!?!” Com’è che l’idea di partire per la prima volta in solitaria eccita e terrorizza allo stesso tempo? È normale? A voglia. Ma nella vita, le cose belle non capitano mai a chi non si mette alla prova

Faccio parte di un gruppo su Facebook di ragazze che viaggiano da sole o che hanno intenzione di farlo, e leggere le loro richieste di aiuto per trovare il coraggio di partire per la prima volta mi emoziona sempre!
Già vi avevo messo nero su bianco 10 motivi per farlo, ma mi rendo conto non sia un tipo di esperienza che fa per tutte. Però, se sentite quella curiosità, quella sensazione allo stomaco, allora PARTITE. Io, quando qualcosa mi fa paura ho un riflesso incondizionato: LA FACCIO. Tappo la bocca a tutti i miei “se” e i miei “ma” perché se gli dessi ascolto non farei mai niente. Dobbiamo uscire dai sentieri sicuri che siamo così brave a percorrere e ripercorrere, dobbiamo sempre spingerci oltre i nostri limiti, altrimenti viviamo come piante grasse: un po’ di acqua (o blande emozioni) ogni tanto e siamo a posto.

primo viaggio da sola
Photo credit: Evil Erin via Visual hunt / CC BY

Ricordo ancora quando ho prenotato il mio primo volo per il mio primo viaggio in solitaria: era il 2010, destinazione Cambogia. Ho riletto almeno mille volte tutte le info del biglietto aereo, date-orari-partenza-arrivo-aeroporti (in realtà questa modalità compulsivo-ossessiva non mi ha mai abbandonata). Con il ditino titubante ho cliccato su “Acquista”, e sullo schermo è apparsa la frase “Complimenti, la prenotazione è avvenuta con successo”, con il relativo din don delle mail in arrivo con biglietto aereo e tutto il resto.
‘Adesso sono fottuta, non ho più scuse, devo partire per forza!’ mi sono detta. Non avrei mai buttato via 800 euro di volo perché me la facevo sotto, la scusa era perfetta. La decisione l’avevo presa da tempo, ma era troppa responsabilità, una cosa più grande di me, e mi faceva comodo pensare così (questi sono gli inesplicabili misteri del mio labirintico cervello).
E quello è stato l’inizio di un lungo viaggio nella mia mente e nel mio cuore che spero non finirà mai, perché mentre sono in un posto penso già alla prossima meta.

primo viaggio da sola

Certo non dovete fare il passo più lungo della gamba! Non dovete andare per forza dall’altra parte del mondo per un debutto col botto. Io sono andata in Cambogia perché conoscevo già il Sud-Est asiatico ed era una meta a cui tenevo tantissimo.
Se non ve la sentite di allontanarvi troppo potete cominciare con una città nel vostro Paese, con una capitale europea vicina, magari per un week end o una settimana.
E comunque deve essere una destinazione che vi fa battere il cuore, perché poi quando sarete là la felicità avrà prevalenza su tutto. Avete solo l’imbarazzo della scelta, e l’importante è che quello che fate vi dia gioia.
Una volta che avrete preso la misura delle vostre emozioni potrete allontanarvi sempre di più, vivendo in pace e tranquillità questa meravigliosa esperienza. Anche se io, pur dopo tanti anni, quella sensazione di paura prima di partire ce l’ho sempre: alla fine sarò in compagnia di me stessa e del mondo per un certo periodo, breve o lungo che sia, mentre le abitudini e i punti fissi li lascio a casa. Che nome do a tutto questo: AVVENTURA. E per me è diventata linfa vitale, una volta che la provi è difficile rinunciare.

primo viaggio da sola

Trovate insomma la vostra dimensione, testate i vostri limiti, in ogni caso sarà un’esperienza in più che vi arricchirà, che vi renderà delle donne più mature; l’unico rischio che correte infatti è conoscere di più voi stesse. SCOPRITEVI!
E il mio motto da sempre è: meglio i rimorsi dei rimpianti. Meglio averci provato e aver capito che non fa per voi, che non averci provato affatto. Ma chissà perché, penso non ve ne pentirete…

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. Mari ha detto:

    Ci sono sempre più vicina… Nessun debutto col botto, ma credo potrebbe arrivare prima dell’estate. E il gruppo fb è assai motivante, leggere tutte le destinazioni desiderate o compiute fa crescere la voglia di giorno in giorno 😉

    Mi piace

  2. Dai dai dai allora che sei più che a metà strada!!!

    Mi piace

  3. Meridiano307 ha detto:

    Da poco è stato il mio compleanno e questa volta mi sono regalata il mio primo viaggio da sola…una settimana a Fuerteventura. E nulla, mille dubbi ma soprattutto moltissima eccitazione!

    Mi piace

    1. Grandeeeeee!!!! I dubbi ci sono sempre, l’importante è iniziare, poi vedrai che sarà sicuramente una bella esperienza 🙂 Mai stata a Fuerteventura, mi saprai dire 😉

      Mi piace

      1. Meridiano307 ha detto:

        Si…effettivamente mi sento veramente fighissima per questa cosa… 😀 Farò un resoconto completo ahahah

        Mi piace

  4. r3dhead ha detto:

    Ho reagito uguale appena preso il biglietto per gli Stati Uniti! “Ormai l’ho comprato, che faccio non vado?!”

    Liked by 1 persona

    1. E no certo che vai😉 Ah… i labirinti della mente, meglio inventarsi una costrizione che prendersi la responsabilità della propria scelta😂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...